Chi siamo

La Federazione Regionale Coldiretti Piemonte, con sede in Torino – Via Pio VII, 97 – costituita il 2 marzo 1970 dalle Federazioni Provinciali Coltivatori Diretti della Regione, è socia della Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti, con sede in Roma – Via XXIV Maggio, 43.
La Coldiretti Piemonte è una forza sociale che rappresenta il mondo rurale valorizzando l’agricoltura come risorsa economica, umana ed ambientale. Secondo Statuto l’Organizzazione si propone di rappresentare il sistema agricolo a livello regionale nei confronti delle autorità regionali, politiche ed amministrative, studiando, promuovendo e coordinando a livello regionale ogni iniziativa tesa a conseguire un miglioramento delle condizioni economiche e sociali delle imprese agricole associate. La Coldiretti Piemonte, anche attraverso le proprie società di emanazione C.A.F. e C.A.A., esercita l’indirizzo, l’orientamento ed il coordinamento delle attività e dei servizi delle federazioni provinciali.

Tramite i Gruppi Coltivatori Sviluppo e l’INIPA NORD OVEST   la nostra Organizzazione garantisce il coordinamento delle attività di assistenza tecnica alle Imprese, nonché la diffusione delle attività di formazione professionale per imprenditori agricoli e dipendenti delle strutture regionali e provinciali.

La Coldiretti Piemonte, attraverso il movimento Giovani Impresa ed il movimento Donne Impresa, garantisce la formazione socio-culturale, la qualificazione professionale, la partecipazione dei giovani e delle donne alle scelte ed all’azione sindacale.

Per ultimo va ricordato il progetto di Campagna Amica, attraverso il quale Coldiretti intende dare un volto all'Agricoltura del Terzo Millennio delineata nelle più recenti disposizioni Comunitarie e mettere in luce il ruolo multifunzionale dell'impresa agricola sancito a livello nazionale dalla Legge d'orientamento e modernizzazione del settore emanata nel 2001.
Campagna Amica è un progetto ampio ed articolato nel quale confluiscono tutte le iniziative della Coldiretti, tese a promuovere, valorizzare ed esaltare la qualità delle produzioni tipiche ed il legame che esse hanno con la storia, la cultura e le tradizioni locali, stabilendo altresì nuove alleanze con il mondo dei consumatori e dell'opinione pubblica, in un'ottica di rigenerazione dell'agricoltura, vista quale forza produttiva rispettosa dell'ambiente e del benessere dei cittadini.