18 Novembre 2019
COLDIRETTI PIEMONTE AGLI STATI GENERALI DEL VERDE PUBBLICO A TORINO

Appuntamento il 21 e 22 novembre 2019 presso Environment Park

Doppio appuntamento giovedì 21 e venerdì 22 novembre 2019, in concomitanza con la Giornata nazionale dell’Albero, per la quinta edizione degli Stati Generali del Verde Pubblico a Torino presso il centro congressi Environment Park, in via Livorno 60. Giovedì 21 dalle ore 9:00 “La centralità dei servizi ecosistemici nella pianificazione e realizzazione delle infrastrutture verdi in città” aprirà la mattinata e vedrà la presenza di Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Piemonte, a cui seguirà una tavola rotonda e nel pomeriggio, organizzata da Città di Torino e Assofloro, ci sarà la conferenza “Dal clima alla salute. I benefici della foresta urbana” con conclusione alle ore 17:30.

Venerdì 22 novembre, all’interno del programma di iniziative promosse dall’Assessorato Ambiente e Verde della Città di Torino, insieme a Coldiretti Piemonte, ANACI e Assofloro si terrà il convegno rivolto agli amministratori di condominio “Il verde in condominio. Gestione, regole, buone pratiche e l’opportunità del Bonus Verde”, dalle ore 10:00, a cui prenderanno parte Fabrizio Galliati, presidente di Coldiretti Torino e Guido Cartaino, responsabile Fiscale di Coldiretti Piemonte e Torino.

“Le tematiche della due giorni sono fondamentali per affrontare una questione, quella del verde, spesso sottovalutata, alla luce anche degli attuali e frequenti cambiamenti climatici e dei benefici che la foresta urbana può apportare alle nostre città ed al paesaggio – spiegano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa -. In Piemonte il comparto florovivaistico genera una produzione lorda vendibile di oltre 130 milioni di euro di cui con più di 1100 imprese diffuse sul territorio, una superficie complessiva di 1300 ettari, una produzione di piante ornamentali di oltre 10 milioni ed un totale di circa 3500 addetti. Proprio per tutelare e valorizzare il nostro patrimonio servono misure idonee, tra cui quella del Bonus Verde, che auspichiamo venga confermata nella manovra di bilancio, fondamentale per implementare l’attività delle nostre imprese, poiché stimola gli acquisti di piante ed i lavori di realizzazione delle aree verdi private, qualificare le aree urbane ma anche per ridurre l’impatto degli inquinanti nelle città e che è, quindi, strategica per sostenere il Green New Deal del Governo”.

“La Città di Torino è un punto di riferimento per le amministrazioni pubbliche italiane per la gestione virtuosa del verde, per questo siamo onorati di essere stati coinvolti nell’organizzazione degli Stati Generali del Verde Pubblico, giunti alle V edizione, e degli altri importanti eventi in programma nella settimana della Giornata Nazionale dell’Albero.
Assofloro da tempo lavora per fare conoscere i benefici del verde di qualità, per la salute, per l’ambiente, per l’economia, sottolineando e promuovendo l’importanza della professionalità nel settore, anche collaborando con Città che stanno investendo in modo importante nel verde, per azioni di rigenerazione urbana. Per questo il 21 Novembre saremo presenti anche a Milano, nell’ambito del Word Forum of Urban Forest - Milano Calling, per portare la nostra esperienza nell’ambito dei progetti di forestazione urbana, realizzati con il contributo di aziende private che decidono di investire in azioni di sostenibilità, concrete, per migliorare il territorio in cui operano, contribuendo a ForestaMI, il progetto che prevede la messa a dimora di 3 milioni di alberi nella Città Metropolitana di Milano, il primo step del progetto nazionale Parco Italia, la "dorsale verde" ideata dallo Studio Architetti Stefano Boeri. Guardiamo con molto interesse all’attenzione che Coldiretti sta ponendo al florovivaismo, un settore che è strettamente legato al territorio e alle produzioni locali e che diventa sempre più strategico perché contribuisce alla riqualificazione del paesaggio, alla rigenerazione delle città in chiave sostenibile, alla creazione di economia per il benessere e la salute dei cittadini”, conclude Nada Forbici, Presidente Assofloro.