13 Novembre 2020
Coldiretti Piemonte: la dieta mediterranea festeggia 10 anni dalla tutela Unesco

Scegliere le eccellenze Made in Piemonte attraverso la rete Campagna Amica per una corretta alimentazione

Decimo compleanno per la dieta mediterranea che festeggia, appunto, i 10 anni  dall’iscrizione nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità da parte dell’UNESCO, avvenuta proprio a metà novembre del 2010. Secondo quanto riportato nella decisione del Comitato di valutazione la dieta mediterranea è, infatti, molto di più che il solo cibo ma un insieme di competenze, conoscenze, pratiche e tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola che promuove l’interazione sociale, che è profondamente cambiata nel tempo del Covid.

“Il cibo italiano è diventato nel mondo anche sinonimo di salute grazie anche alla dieta mediterranea e, in questo momento storico più che mai – commentano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte  e Bruno Rivarossa Delegato Confederale - in cui la pandemia ha fatto emergere una consapevolezza diffusa sul valore strategico rappresentato dal cibo e sulle necessarie garanzie di qualità e sicurezza, dobbiamo valorizzare le produzioni locali che garantiscono al consumatore freschezza, tracciabilità e genuinità. L’invito è, quindi, a scegliere i prodotti Made in Piemonte presso la capillare rete di Campagna Amica, tra mercati, punti vendita aziendali, agriturismi, fattorie ed ora anche direttamente a casa grazie al servizio di spesa e consegna pasti a domicilio. Quest’ultimo è un modo per non far mancare ai cittadini, nonostante l’emergenza sanitaria ed il fatto che il Piemonte sia ora nella cosiddetta zona rossa, i piatti tipici e i prodotti alla base proprio della Dieta Mediterranea, sulla scia anche della campagna #MangiaItaliano”.