22 Febbraio 2008
Tavolo politico Direttiva Nitrati

Insediato oggi il Tavolo di confronto politico sulla Direttiva Nitrati al quale hanno dato immediata adesione gli assessorati Agricoltura e Ambiente della Regione Piemonte.
Durante questo primo confronto, Coldiretti ha ribadito la necessità della richiesta di deroga da 170 a 250 chilogrammi per ettaro di azoto, così come già accade in Paesi molto attenti ai problemi ambientali, quali Belgio e Olanda, che hanno in alcune aree un carico maggiore di sei volte rispetto alla pianura Padana. Per adeguarsi al resto d’Europa e permettere al Tavolo di divenire operativo, è stata ribadita la necessità di far slittare al 31 dicembre 2011 la data di scadenza per l’applicazione.
Solo in questo modo, infatti, sarà possibile permettere una progettualità completa che garantisca agli imprenditori agricoli di migliorare situazioni ambientali a beneficio di tutti, risorse economiche per la trasformazione in loco dei prodotti, di ridurre l’impatto per aumentare l’economia locale e creare nuovi posti di lavoro.
“Giudichiamo positiva questa prima fase, l’apertura del Tavolo costituisce un capitolo importante ma rappresenta solo l’inizio – affermano in Coldiretti Piemonte – ora dobbiamo lavorare per ottenere i risultati che ci siamo prefissati”.
Il Tavolo politico sulla Direttiva Nitrati tornerà a riunirsi tra una ventina di giorni.
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi